A UN DISCEPOLO

 

 

È necessario anche che tu formuli nella preghiera quotidiana bene il pensiero di essere avvisato se devi fare alcuna cosa per lavare alcuna eredità spiri­tuale che ti arreca i dolori nella vita presente.

Prega con intensità, spera ed aspetta fiducioso perché nel mondo delle cause, gli spiriti eletti non sono sordi ai dolori nostri e alle nostre preghiere.

Amami e mandami presto notizie di tuo figlio e tue.

Ossequiami quanti hai in famiglia e amami come affettuosamente

 

Il tuo Fratello

I. M. Kremmerz

 

Veggo accluso alla tua lettera un francobollo. Ricordati che mi  mandasti  già una  lira  per  spese  postali. Domani riceverai la circolare della Miriam.